Senato della Repubblica

«
»
  • Da oggi, lunedì 6 aprile, prosegue, in Commissione Bilancio, l'esame, avviato martedì 24 con la relazione del sen. Pesco, del ddl n. 1766, di conversione in legge del decreto-legge n. 18 di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connessi all'emergenza da COVID-19. Il termine per la presentazione degli emendamenti è scaduto il 27 marzo. Il provvedimento è atteso in Aula l'8 aprile.

  • L'Assemblea è convocata mercoledì 8 aprile per la discussione del ddl di conversione del decreto-legge Cura Italia (A.S.1766). Mercoledì 1 aprile il Ministro della salute ha reso un'informativa sulle iniziative di competenza del suo Ministero. Prima di lui, giovedì 26 marzo, hanno informato i senatori il Presidente del Consiglio, sulle iniziative intraprese dal Governo, e la Ministra dell'istruzione, sulla prosecuzione dell'anno scolastico.

  • Martedì 24 marzo gli Uffici di Presidenza delle Commissioni Bilancio di Senato e Camera hanno svolto, in videoconferenza, l'audizione del Ministro dell'economia e delle finanze, Roberto Gualtieri, sulle recenti misure economiche adottate dal Governo per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da COVID-19. Durante la seduta i parlamentari riuniti hanno dedicato un minuto di silenzio alle vittime del virus.

  • Tranne la Commissione Bilancio, che lo sta esaminando in sede referente, tutte le altre Commissioni si sono convocate in sede consultiva per l'esame del ddl n. 1766 di conversione del decreto-legge n.18 Cura Italia. La Commissione Femminicidio ha approvato, giovedì 26 marzo, la relazione sulle possibili soluzioni per prevenire e contrastare la violenza domestica nel periodo di applicazione delle misure di contenimento del Covid-19.

  • E' stato assegnato alla Commissione Giustizia l'esame del ddl n. 1757 di conversione in legge del decreto-legge 8 marzo 2020, n. 11, recante misure straordinarie ed urgenti per contrastare l'emergenza epidemiologica da COVID-19 e contenere gli effetti negativi sullo svolgimento dell'attività giudiziaria.

  • Con la relazione dei sen. Conzatti e Presutto, mercoledì 11 marzo, la Commissione Bilancio ha incardinato il ddl n. 1746 di conversione del decreto-legge 2 marzo 2020, n. 9 di sostegno a famiglie, lavoratori e imprese per l'emergenza epidemiologica COVID-19.

  • Per decisione del Presidente del Senato, Elisabetta Casellati, la facciata di Palazzo Madama, dalla sera di mercoledì 18 marzo e fino alla fine dell'emergenza sanitaria in corso nel Paese, sarà illuminata con i colori della Bandiera Italiana in segno di unità e coraggio.

  • I cittadini che intendono manifestare la propria disponibilità per la nomina alla carica di componente del Consiglio dell'Ufficio parlamentare di bilancio devono comunicare tale disponibilità secondo le modalità dell'avviso pubblicato in questo sito. Il Consiglio è nominato dai Presidenti del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati, ai sensi ai sensi dell'articolo 16, commi 2 e 3, della legge 24 dicembre 2012, n. 243,

  • I cittadini che intendono manifestare la propria disponibilità per la nomina alla carica di titolare dell'Autorità garante per l'infanzia e l'adolescenza devono comunicare tale disponibilità secondo le modalità dell'avviso pubblicato in questo sito. Il titolare dell'Autorità è nominato con determinazione adottata d'intesa dai Presidenti della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica, ai sensi dell'articolo 2, comma 1, della legge 12 luglio 2011, n. 112.

  • In attesa di poter riaprire le sue porte ai cittadini per i consueti appuntamenti mensili, Palazzo Madama è visitabile virtualmente su smartphone, tablet e PC. E' possibile così "entrare" nell'Aula e nelle altre Sale di rappresentanza mediante una ricostruzione tridimensionale dei diversi ambienti, leggendo o ascoltando (anche in lingua inglese) una descrizione dei più significativi aspetti storici e artistici. Si può seguire l'intero percorso mediante la funzione di tour automatico. E' disponibile una visita virtuale anche di Palazzo Giustiniani, dove fu firmata la nostra Costituzione.