«
»
Biblioteca

Servizi al pubblico e informazioni

****************

Per le modalità di accesso e i servizi offerti nella fase di riapertura successiva all'emergenza sanitaria, consultare la pagina dedicata.

Restano disponibili i servizi a distanza e le risorse digitali.

****************

La Biblioteca del Senato offre servizi informativi (primo orientamento e supporto nell'attività di ricerca), formativi (organizzazione di corsi per gli utenti, mirati all'acquisizione di abilità di ricerca), logistici (sale di consultazione, postazioni pc per il pubblico, navigazione wi-fi, riproduzioni), bibliografici (consultazione del materiale documentario e di risorse elettroniche in abbonamento, accessibili tramite i cataloghi e la Biblioteca digitale del Polo bibliotecario parlamentare) nonché, per gli utenti istituzionali, servizi locali e interbibliotecari di prestito e fornitura documenti.

Informazioni bibliografiche

Per ricevere assistenza nella ricerca, in forma più approfondita rispetto al servizio di primo orientamento sempre attivo in sede, è possibile contattare il personale specializzato della Biblioteca.

È inoltre attivo, all'indirizzo e-mail polobibliotecario@parlamento.it, il servizio "Chiedi al Polo bibliotecario parlamentare". Per maggiori informazioni si rinvia alla pagina http://www.parlamento.it/1207.

Per notizie e ricerche sulle collezioni antiche e di interesse localistico della Biblioteca del Senato si rinvia invece alla pagina Informazioni sui Fondi speciali.

  • A chi è rivolto il servizio

    Il pubblico esterno può usufruire del servizio inviando una richiesta ai seguenti recapiti (indicare argomento e motivazione della consulenza richiesta - ad es. per tesi di laurea, pubblicazione ecc. - e un recapito telefonico per poter essere ricontattati):

    Ci si può rivolgere agli stessi recapiti per richieste di consulenza in presenza, che dovranno poi essere concordate con il personale della Biblioteca.

    Per gli utenti istituzionali è sempre a disposizione un documentarista parlamentare, ai seguenti recapiti:

  • Che cosa offriamo

    Per il pubblico esterno: Per i senatori e il personale interno:

    Il servizio fornisce:
    · consulenza generale e orientamento nel mondo delle biblioteche e tra le risorse online, nell'ambito delle materie di specializzazione della Biblioteca del Senato
    · assistenza nella consultazione degli strumenti repertoriali, cartacei e online
    · guida alla ricerca bio-bibliografica, normativa e negli Atti parlamentari italiani (inclusi i lavori preparatori delle leggi e l'attività dei Senatori), per quanto disponibile presso la Biblioteca.

    Il servizio non fornisce al pubblico:
    · bibliografie o dossier elaborati ad hoc
    · informazioni e consigli per la preparazione di concorsi
    · pubblicazioni in dono, in vendita, in prestito
    · riproduzioni di Atti parlamentari o altri documenti
    · fotografie e carte d'archivio
    · consulenze di carattere legale, medico ecc.
    · informazioni che violino le disposizioni di legge sulla privacy.

    Il servizio è svolto in lingua italiana o inglese; viene sospeso nel mese di agosto, in concomitanza con la chiusura della Biblioteca al pubblico esterno.

    Il servizio:

    · elabora bibliografie segnaletiche e svolge ricerche nell'ambito delle materie di specializzazione della Biblioteca del Senato e negli Atti parlamentari

    · offre documentazione legislativa e giurisprudenziale

    · garantisce consulenza e orientamento nel mondo delle biblioteche, tra risorse locali o remote e per la consultazione degli strumenti repertoriali cartacei e online.

    I tempi di risposta potranno variare a seconda della complessità dei quesiti e saranno concordati con i richiedenti.

    Per alcuni particolari tipi di informazioni e ricerche è inoltre consigliabile rivolgersi ad altri settori o servizi:

    Per ottenere... ...rivolgersi a:

    informazioni su edizioni antiche e fondi speciali della Biblioteca del Senato


    fondispeciali@senato.it

    informazioni su eventi, presentazioni di libri, convegni organizzati dalla Biblioteca del Senato

    bibleventi@senato.it

    informazioni e ricerche su documenti d'archivio (inclusi quelli relativi ai Senatori)

    Archivio storico del Senato
    (archiviostorico@senato.it, tel. 06.6706.4785)

    riproduzioni o acquisto di Atti parlamentari non disponibili online

    Libreria multimediale - Centro di Inform@zione e documentazione istituzionale del Senato
    (libreria@senato.it, tel. 06.6706.2505)

    in particolare, per aggiornamenti sull'attività parlamentare

    consultare le banche dati parlamentari oppure rivolgersi a infopoint@senato.it

    informazioni sulle pubblicazioni del Senato in vendita

    Libreria multimediale - Centro di Inform@zione e documentazione istituzionale (libreria@senato.it, tel. 06.6706.2505)

    informazioni sui bandi di concorso e sui tirocini in Senato

    consultare le pagine Concorsi e Tirocini nel sito Internet del Senato oppure rivolgersi al Servizio del personale (tel. 06.6706. 5107 - 5108)

    recapiti degli onorevoli Senatori

    consultare le schede biografiche sul sito Internet del Senato

Riproduzioni

Gli utenti possono realizzare riproduzioni dal materiale bibliografico, nel rispetto delle vigenti disposizioni di legge e compatibilmente con le condizioni del materiale da riprodurre, come descritto nei punti che seguono. Vedi anche la pagina Riproduzioni alla Biblioteca della Camera.

  • Fotocopie

    Agli utenti è consentito effettuare personalmente fotocopie, nel rispetto delle vigenti disposizioni di legge e compatibilmente con le condizioni del materiale da riprodurre. (Attualmente le norme sul diritto d'autore consentono la riproduzione di non oltre il 15% di una pubblicazione).

    Sono disponibili macchine fotocopiatrici sia al piano terra che ai piani superiori.

    Per effettuare fotocopie è necessaria una tessera ricaricabile a scalare che si acquista presso l'apposito distributore presso il punto di ristoro al piano terreno.

    Il costo delle fotocopie è di:

    - 0,10 euro per il formato A4

    - 0,20 euro per il formato A3

    La scheda ha il costo iniziale di 1 euro (comprensivo di 5 copie) e resta in possesso dell'utente; può essere ricaricata dell'importo desiderato, presso il medesimo distributore.

    Sono esclusi dalle fotocopie:

    • i manoscritti, gli autografi, gli incunaboli, i libri rari e di pregio, nonché i libri editi fino alla fine del sec. XIX;
    • i giornali;
    • le pubblicazioni a fogli mobili;
    • le tesi di laurea e di dottorato;
    • gli atlanti, le carte geografiche e topografiche;
    • ogni documento il cui stato di conservazione non permetta, a giudizio della Biblioteca, la riproduzione senza pericolo di danno.
  • Riproduzioni fotografiche e digitali

    La Biblioteca offre la possibilità di riprodurre gratuitamente in formato digitale il materiale bibliografico, che l'utente può fotografare o scansionare autonomamente. La riproduzione a scopo editoriale e quella di materiale appartenente ai fondi speciali deve essere in ogni caso sottoposta al parere preventivo dell'Ufficio competente.

    L'utente che voglia utilizzare in Biblioteca apparecchi personali per la fotoriproduzione del materiale ivi conservato deve compilare un apposito modulo (editabile), che può essere inviato per e-mail o consegnato al personale dell'Orientamento. Le richieste inviate per e-mail dovranno essere firmate al momento dell'arrivo in Biblioteca.

Prestito

Per gli utenti istituzionali della Biblioteca è disponibile anche il servizio di prestito, come descritto nei punti che seguono.

  • A chi è rivolto il servizio

    Il servizio di prestito è riservato a:

    • parlamentari;
    • personale interno ed ex-dipendenti del Senato della Repubblica;
    • dipendenti del Senato a tempo determinato;
    • personale facente parte del Gabinetto del Presidente (ammesso al prestito a titolo individuale, su esibizione del tesserino di riconoscimento, per la durata della legislatura, su disposizione del Presidente);
    • dipendenti dei Gruppi parlamentari (ammessi al prestito a titolo individuale, su esibizione del tesserino di riconoscimento, per la durata della legislatura, su malleveria dei Presidenti dei Gruppi medesimi);
    • con la creazione del Polo parlamentare, sono ammessi al prestito i dipendenti e gli ex-dipendenti della Camera dei Deputati. Tuttavia, per il momento, le politiche di prestito delle due biblioteche restano distinte.

    Gli utenti esterni non sono ammessi al prestito

  • Modalità del servizio

    L'utente ammesso al prestito può inoltrare le richieste al personale dell'Orientamento mediante l'apposita modulistica, oppure attraverso applicazione presente sul portale intranet. Il volume sarà smagnetizzato per superare l'allarme antitaccheggio. Il libro è attribuito all'utente mediante il software di gestione in uso presso la Biblioteca.

    Gli onorevoli parlamentari che desiderano inviare presso la Biblioteca i propri collaboratori per ritirare dei libri in prestito devono munirli di delega con la specifica dei titoli richiesti. A questo scopo la Biblioteca ha predisposto un modulo che il collaboratore presenterà, firmato dal parlamentare, al personale dell'Orientamento a Palazzo della Minerva.

    La ricevuta dell'operazione di prestito è prodotta in due copie: una è collocata al posto del documento nei magazzini, una, firmata dall'utente o dal suo delegato, è conservata dalla Biblioteca fino al momento della restituzione del documento. Un apposito segnalibro indicherà la data di scadenza del prestito.

    I volumi possono essere restituiti anche utilizzando il box allestito dalla Biblioteca nei locali adiacenti il guardaroba di Palazzo Madama, nel caso in cui si avesse bisogno della ricevuta di restituzione del volume, si rende necessaria la restituzione presso la sede di Palazzo della Minerva.

    Il Servizio della Biblioteca provvede periodicamente a verificare i prestiti scaduti e a sollecitare gli utenti morosi.

    Possono essere presi in prestito fino a dieci volumi, per due mesi, rinnovabili per non più di due volte.

    I volumi collocati nelle Sale di consultazione possono essere presi in prestito per sette giorni non rinnovabili, fino a un massimo di tre volumi contemporaneamente.

    Sono comunque esclusi dal prestito:

    • i manoscritti, gli autografi, gli incunaboli, i libri rari e di pregio, nonché i libri editi fino alla fine del sec. XIX;
    • i giornali;
    • i periodici;
    • le raccolte degli atti parlamentari e legislativi italiani e stranieri;
    • le opere di consultazione (enciclopedie, dizionari, etc.), ad eccezione delle monografie collocate nelle sale di consultazione, che possono essere dati in prestito breve di sette giorni;
    • le pubblicazioni a fogli mobili;
    • le tesi di laurea e di dottorato;
    • gli atlanti, le carte geografiche e topografiche;
    • gli audiovisivi, i microfilm e le pubblicazioni su supporto digitale;
    • i documenti il cui stato di conservazione è tale da non consentire, a giudizio del Servizio, l'uscita dalla Biblioteca senza pericolo di danno.

    Per altre informazioni suggeriamo di consultare l'articolo 7 del Regolamento della Biblioteca.

Prestito interbibliotecario e fornitura dei documenti

Per gli utenti istituzionali della Biblioteca sono disponibili i servizi di prestito interbibliotecario e fornitura di documenti. La biblioteca effettua tali servizi anche verso altre biblioteche, come descritto nei punti che seguono. Per informazioni e richieste: bibl-ill@senato.it

  • A chi è rivolto il servizio

    Possono presentare richiesta di prestito interbibliotecario (Inter-Library Loan - ILL) e di fornitura documenti a distanza (Document Delivery - DD) solo gli utenti istituzionali della Biblioteca, secondo i termini e le condizioni di disponibilità determinati dalla biblioteca di provenienza. Qualora la biblioteca prestante non effettui il servizio gratuitamente, la Biblioteca del Senato provvede a sostenere le relative spese.

    Gli utenti esterni non sono ammessi al prestito interbibliotecario né alla fornitura di documenti a distanza.

  • Prestito (ILL) alle Biblioteche

    La Biblioteca del Senato ammette al prestito le biblioteche della Presidenza della Repubblica, della Corte costituzionale, della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Consiglio nazionale dell'economia e del lavoro, del Consiglio di Stato e della Corte dei conti.

    È facoltà della Commissione per la Biblioteca e per l'Archivio storico ammettere al prestito altre biblioteche. Su singole richieste di prestito interbibliotecario può, di volta in volta, decidere il Direttore del Servizio, che ne informa la Commissione.

    Sono oggetto del prestito interbibliotecario verso altre biblioteche i documenti di magazzino, con l'eccezione di quelli esclusi di norma dal prestito. Il prestito interbibliotecario avviene, di norma, in regime di reciprocità: laddove questo non sia possibile viene accettato il rimborso delle spese a mezzo Voucher IFLA (1 voucher a volume per un massimo di 3 volumi, 1 voucher e 1/2 per spedizioni fuori dall'Italia).

    Per altre informazioni e per inoltrare richieste si può scrivere a: bibl-ill@senato.it.

  • Fornitura di documenti (DD) alle Biblioteche

    La Biblioteca può fornire documenti a biblioteche e a istituti culturali e di ricerca, nel rispetto della normativa vigente sulla tutela del diritto d'autore. Il servizio è offerto, di norma, in regime di reciprocità: laddove questo non sia possibile viene accettato il rimborso delle spese a mezzo Voucher IFLA (1/2 voucher entro le 20 pagine, 1 voucher oltre; per scansioni che richiedono l'utilizzo di strumenti specifici i costi saranno valutati di volta in volta).

    Per altre informazioni e per inoltrare richieste si può scrivere a: bibl-ill@senato.it.

FINE PAGINA

vai a inizio pagina