«
»
10ª Commissione permanente (Industria, commercio, turismo)

Competenze

La competenza della 10a Commissione permanente del Senato riguarda, in generale, i settori dell'industria, del commercio e del turismo. Nella competenza della Commissione rientrano, in particolare, lapolitica industriale, la promozione dei sistemi produttivi in Italia e all'estero, l'incentivazione economica e l'assistenza alle imprese, anche con riferimento ai ritardati pagamenti alle imprese da parte della pubblica amministrazione, nonché le attività produttive, compresa la disciplina di cave e torbiere, e l'artigianato.

Competono alla Commissione anche i temi della concorrenza e dei mercati, considerando che - per quanto riguarda le privatizzazioni - primaria è la competenza della Commissione nel cui ambito ricade l'attività dell'ente privatizzato, della tutela dei consumatori e degli utenti, dei prezzi e delle tariffe, dei brevetti, dei prodotti, compresi i prodotti pirotecnici e gli esplosivi per gli aspetti produttivi e commerciali, dei marchi di qualità, garanzia e identificazione, della disciplina della etichettatura e degli imballaggi e della metrologia.

La disciplina generale delle professioni non regolamentate (non organizzate in ordini e collegi) è radicata alla Commissione, demandandosi tuttavia la regolamentazione di ciascuna professione alla Commissione competente per la specifica attività professionale. In tale contesto, sono pertanto attribuite alla 10a Commissione - a titolo esemplificativo - la disciplina delle professioni di cuoco, guida turistica, estetista e pizzaiolo.

La Commissione tratta i temi delle assicurazioni private, delle mutue assicuratrici e degli intermediari, della politica spaziale e aerospaziale, della navigazione satellitare, del commercio con l'estero (spettando alla 3a Commissione la trattazione dei temi di politica estera connessi con il commercio internazionale), del commercio equo e solidale, dell'industria turistica e delle attività a carattere turistico-ricreativo.

La Commissione ha inoltre competenza sui temi dell'energia, quali la politica energetica e le infrastrutture energetiche, l'elettricità, gli impianti elettrici, gli idrocarburi, l'energia nucleare e le fonti rinnovabili, concorrendo con la 13a Commissione sulla disciplina delle fonti energetiche che impattano sull'ambiente e sul territorio e con riguardo alle fonti rinnovabili e alla geotermia.

Competono infine alla Commissione le nomine e le questioni attinenti all'Autorità di regolazione per energia reti e ambiente (ARERA), all'Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile (ENEA), all'Agenzia nazionale italiana del turismo (ENIT) e all'Ispettorato nazionale per la sicurezza nucleare e la radioprotezione (ISIN).

FINE PAGINA

vai a inizio pagina