«
»
Amministrazione - Concorsi

FAQ - 10 posti Consigliere

  1. La firma della domanda di partecipazione deve essere autenticata?

    No, occorre soltanto la firma del candidato (in maniera autografa ed in originale, ovviamente). La mancanza della firma comporta la irricevibilità della domanda di partecipazione.
  2. Posso inviare la domanda di partecipazione redigendola in forma libera?

    No. A pena di irricevibilità della domanda stessa, quest'ultima deve essere redatta sull'apposito modulo (o fotocopia di questo) riportato in allegato all'avviso di concorso (che pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, serie speciale Concorsi ed esami n. 9 del 30 gennaio 2007), ovvero sulla copia del modulo stampabile dal sito Internet del Senato della Repubblica. La domanda deve essere redatta a penna ovvero con apparecchiatura di stampa elettronica o meccanica.
  3. Dove, come ed entro quale termine posso inviare la domanda di partecipazione al concorso?

    La domanda di partecipazione al concorso deve essere spedita - soltanto con una delle due seguenti modalità: raccomandata con avviso di ricevimento; posta celere con avviso di ricevimento - al Servizio del Personale del Senato della Repubblica - Codice A10 - via Giustiniani n. 11 - 00186 ROMA, entro e non oltre il 1 marzo 2007 (trentesimo giorno dalla pubblicazione del bando sulla Gazzetta Ufficiale, serie speciale Concorsi ed esami n. 9 del 30 gennaio 2007.
  4. Cosa succede se spedisco la domanda (con raccomandata con avviso di ricevimento oppure con posta celere con avviso di ricevimento) entro il 1 marzo 2007 ma questa perviene al Servizio del Personale dopo tale data?

    La domanda di partecipazione inviata (cioè consegnata all'Ufficio postale di partenza della raccomandata con avviso di ricevimento o della posta celere con avviso di ricevimento) entro il 1 marzo 2007 viene presa in considerazione soltanto se arriva all'Ufficio postale ricevente entro e non oltre il 16 marzo 2007 (quarantacinquesimo giorno successivo alla pubblicazione del bando sulla Gazzetta Ufficiale, serie speciale Concorsi ed esami n. 9 del 30 gennaio 2007). In ambedue i casi il timbro postale fa fede della data. Il Senato non risponde di eventuali ritardi o disguidi imputabili al servizio postale.
  5. Cosa succede se spedisco la domanda (con raccomandata con avviso di ricevimento oppure con posta celere con avviso di ricevimento) dopo il 1 marzo 2007 ma comunque essa perviene al Servizio del Personale entro il 16 marzo 2007?

    La domanda di partecipazione non sarà considerata ricevibile, perché il termine per la spedizione della raccomandata con avviso di ricevimento oppure con posta celere con avviso di ricevimento scade comunque il 1 marzo 2007.
  6. Cosa succede se spedisco la domanda con pony express, oppure con posta prioritaria o espressa?

    La domanda di partecipazione sarà considerata irricevibile. La domanda di partecipazione deve essere inviata soltanto per raccomandata con avviso di ricevimento oppure per posta celere con avviso di ricevimento.
  7. E' possibile depositare personalmente la domanda di partecipazione al concorso presso gli uffici del Senato?

    No, la domanda di partecipazione deve essere inviata soltanto per raccomandata con avviso di ricevimento oppure per posta celere con avviso di ricevimento.
  8. Quali titoli di studio consentono l'ammissione al concorso?

    Occorre aver conseguito il diploma di laurea, nell'ambito dell'ordinamento previgente alla riforma universitaria, con una votazione non inferiore a 110/110 o equivalente, ovvero essere in possesso di laurea specialistica o magistrale, conseguita con una votazione non inferiore a 110/110 o equivalente.
  9. A quale data devo possedere i requisiti per l'ammissione al concorso ed i titoli di preferenza? In particolare, posso partecipare al concorso essendo nato il 28 febbraio 1972 e non essendo dipendente di ruolo del Senato?

    I requisiti per l'ammissione al concorso e gli eventuali titoli devono essere posseduti alla data del 1 marzo 2007 (ultimo giorno utile per l'invio della domanda di partecipazione). Pertanto, con riferimento all'età (che non pu essere superiore ai 35 anni), non possono partecipare al concorso coloro che sono nati prima del 1 marzo 1972. Nel caso di dipendenti di ruolo del Senato, non possono partecipare al concorso coloro che sono nati prima del 1 marzo 1962.
  10. Cosa devo allegare alla domanda?

    Al modulo di domanda (correttamente riempito e firmato) si devono allegare a pena di esclusione dal concorso il certificato di laurea (in originale o in copia conforma a norma di legge, restando esclusa la possibilità di allegare dichiarazioni sostitutive), con l'indicazione del voto finale, degli esami sostenuti e della votazione riportata per ciascuno di essi, nonche' - se intende farlo valutare ai fini della preselezione per titoli - il certificato che attesti il conseguimento del titolo di dottore di ricerca (in originale o in copia conforme a norma di legge, restando esclusa la possibilità di allegare dichiarazioni sostitutive); qualora i titoli di studio siano stati conseguiti all'estero devono essere allegate, sempre a pena di esclusione, le prescritte dichiarazioni di equipollenza.
  11. Quali sono le modalita di ammissione alle prove scritte?

    E' prevista una preselezione per titoli. Sono ammessi alle prove scritte i primi 300 candidati - ivi compresi gli eventuali ex aequo nell'ultima posizione utile - della graduatoria formata dalla media aritmetica semplice delle votazioni riportate nei singoli esami di merito sostenuti per conseguire il titolo di studio per l'ammissione al concorso. Le votazioni non espresse in trentesimi sono rapportate in trentesimi. Nel calcolo della media sono presi in considerazione soltanto gli esami di merito con votazione numerica e, nel caso di esami iterati, quello con votazione maggiore. Il punteggio così ottenuto - cui, nel caso di conseguimento della laurea con lode, viene convenzionalmente aggiunto un punto - troncato alla seconda cifra decimale e non si procede ad arrotondamenti. Per la formazione della media la lode conseguita nei singoli esami di merito non viene presa in considerazione. Ai fini della predetta graduatoria, il punteggio ottenuto ulteriormente aumentato di un punto se il candidato ha completato un dottorato di ricerca.
  12. Posso integrare o modificare la domanda gia inviata?

    Le integrazioni e le modifiche delle domande di partecipazione già inviate sono prese in considerazione soltanto se spedite (sempre con raccomandata con avviso di ricevimento oppure con posta celere con avviso di ricevimento) entro il 1 marzo 2007 e pervenute entro il 16 marzo 2007.
  13. Quali sono le conseguenze dell'indicazione del possesso di un requisito che, invece, non si possiede?

    La domanda di partecipazione una dichiarazione sostitutiva di certificazione. L'Amministrazione del Senato pertanto provvederà a verificare (anche d'ufficio) le dichiarazioni contenute nelle domande di partecipazione e - nel caso di dichiarazione non rispondente al vero - procederà all'esclusione del candidato dal concorso; inoltre, va ricordato che nel caso di dichiarazioni mendaci si viene perseguiti ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia (articolo 76 del DPR 28 dicembre 2000, n. 445).
  14. E' disponibile un programma delle materie d'esame?

    No.
  15. E' disponibile una bibliografia predisposta dal Senato circa le materie d'esame?

    No.
  16. Quando saranno comunicati i risultati della preselezione per titoli?

    Nella Gazzetta Ufficiale (Serie speciale "Concorsi ed esami") del 4 maggio 2007 verrà data comunicazione della data, del luogo e delle modalità di pubblicazione della graduatoria degli ammessi alle prove scritte.
  17. Quando si svolgeranno le prove scritte?

    Con avviso pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale (Serie speciale "Concorsi ed esami") del 4 maggio 2007 verrà data comunicazione del diario delle prove scritte.
  18. Dove posso reperire il Regolamento del Senato e gli atti parlamentari?

    Il Regolamento e gli atti parlamentari del Senato possono essere consultati su questo sito Internet oppure acquistati presso la libreria del Senato (Via della Maddalena n. 27 - Roma - tel. 0667062505).
  19. Il titolo di studio e le votazioni degli esami universitari possono essere autocertificati?

    Per questo concorso non è consentito, perché con tali documenti verrà redatta la graduatoria per l'accesso alle prove scritte e quindi non sarà possibile per l'Amministrazione del Senato effettuare ulteriori verifiche.
  20. Per i candidati in possesso di laurea specialistica o magistrale (cd. nuovo ordinamento), cosa occorre allegare alla domanda di partecipazione?

    I candidati in possesso di laurea specialistica o magistrale devono allegare alla domanda il certificato con l'indicazione degli esami sostenuti e dei voti riportati sia nel corso di laurea triennale (ora corso di laurea tout court) sia nel corso biennale di laurea specialistica o magistrale. Quest'ultimo certificato dovrà essere corredato anche dell'indicazione del voto di laurea.

FINE PAGINA

vai a inizio pagina