«
»
Amministrazione - Concorsi

Diario della prova preliminare del concorso pubblico, per esami, a sette posti di Consigliere parlamentare di prima fascia

La prova preliminare del concorso pubblico, per esami, a sette posti di Consigliere parlamentare di prima fascia, bandito con decreto presidenziale n. 11050 del 14 luglio 2009, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale - Serie speciale "Concorsi ed esami" - n. 54 del 17 luglio 2009, avrà luogo in Roma, presso i locali in uso al Senato siti in via del Trullo n. 548 (raggiungibili con i seguenti mezzi pubblici:linee ATAC C7, 228, 719, 771 e 775; linea FR1 Stazione Magliana).

I candidati che non abbiano ricevuto da parte dell'Amministrazione del Senato comunicazione di esclusione dalla prova, sono tenuti a presentarsi, a pena di esclusione dal concorso - muniti del documento legale di identità indicato nella domanda - nei giorni e all'ora di seguito indicati, distinti per indirizzo:

Per l'indirizzo giuridico:
CANDIDATI GIORNO E ORA

da ABATE Giuseppina a CUTTAIA Ombretta

5 ottobre 2010, ore 9.30

da DAFANO Massimo a KHRAISAT Ludovica

5 ottobre 2010, ore 14.30

da LABBATE Floriana a PISTORIO Federica

6 ottobre 2010, ore 9.30

da PITTORI Elisa a ZUNNO Adele

6 ottobre 2010, ore 14.30
Per l'indirizzo economico:
CANDIDATI GIORNO E ORA

da ACAMPORA Ciro a ZUMPANO Giorgia

7 ottobre 2010 ore 9.30

I candidati i cui cognomi non dovessero risultare, per qualsiasi motivo, compresi in alcuno dei turni indicati, sono comunque convocati per sostenere la prova preliminare nel turno immediatamente successivo a quello in cui avrebbe dovuto essere compreso, come eventuale ultimo nominativo, il proprio cognome e nome.

Non sarà consentito sostenere la prova ai candidati che si presenteranno in una sede o in un turno diversi da quelli prescritti.

La durata della prova preliminare è stata stabilita dalla Commissione esaminatrice in cinquanta minuti.

Per lo svolgimento della prova preliminare non è ammessa la consultazione di vocabolari e dizionari, di testi, di tavole, né l'utilizzo di supporti elettronici o cartacei di qualsiasi specie. Non è consentito ai candidati, durante la prova, di comunicare, in qualunque modo, tra loro. L'inosservanza di tali disposizioni, nonché di ogni altra disposizione stabilita dalla Commissione esaminatrice per lo svolgimento della prova, comporta l'immediata esclusione dalla prova medesima.

Si ricorda, inoltre, che - ai sensi dell'articolo 2, comma 14, Regolamento dei concorsi del Senato della Repubblica - tutti i candidati sono ammessi al concorso con riserva di accertamento dei requisiti di ammissione e che l'Amministrazione del Senato può disporre l'esclusione dei candidati in qualsiasi momento della procedura di concorso qualora vengano accertati la mancanza di tali requisiti alla data di scadenza del termine per la spedizione delle domande ovvero il loro venir meno durante la procedura di concorso.

Per lo svolgimento della prova preliminare, i candidati sono invitati a presentarsi muniti esclusivamente del documento di identificazione personale. I candidati, in particolare, non devono portare con sé telefoni cellulari, borse, caschi, valigie, buste, cartelle ed ogni altro oggetto. Tutto il materiale non autorizzato non potrà essere introdotto nella sala d'esame, pena l'esclusione dalla prova. L'Amministrazione del Senato non assume alcuna responsabilità per la perdita ed il danneggiamento del suddetto materiale, qualora i candidati dovessero depositarlo all'esterno dell'edificio dove si svolge la prova medesima. Per lo svolgimento della prova, l'Amministrazione fornirà tutto il materiale necessario, ivi compresa la penna.

Qualora, per causa di forza maggiore, non possa svolgersi il turno d'esame, il Presidente della Commissione esaminatrice stabilisce la data di rinvio, dandone comunicazione, anche in forma orale, ai candidati presenti.

In tal caso il Segretario della Commissione esaminatrice certifica la presenza dei candidati che si sono presentati e che saranno ammessi a sostenere la prova secondo il nuovo calendario. Non sono ammessi a sostenere la prova i candidati che non si siano presentati, senza giustificato e documentato motivo, in prima convocazione.

Le modalità di notifica ai candidati dei risultati conseguiti verranno comunicate in forma orale in sede di prova. Tutte le comunicazioni orali fornite in sede di prova assumono valore di notifica a tutti gli effetti.

Nella Gazzetta Ufficiale - Serie Speciale "Concorsi ed esami" - del 1° ottobre 2010 potrà essere dato avviso di ogni eventuale variazione del diario della prova preliminare, nonché di ogni ulteriore o diversa comunicazione circa le modalità di notifica del diario delle prove ovvero dei risultati delle prove stesse. Resta a carico di ogni candidato l'onere di verificare eventuali variazioni ovvero ulteriori indicazioni per lo svolgimento della prova, nella Gazzetta Ufficiale sopracitata.

Le predette comunicazioni, rese ai sensi dell'articolo 6 del Regolamento dei concorsi, assumono valore di notifica a tutti gli effetti.

L'archivio dei quesiti sarà pubblicato, ai sensi dell'articolo 10, comma 4, del bando di concorso, il 16 settembre 2010 sul seguente indirizzo Internet: http://www.senato.it/info/concorsi/7consiglieri.htm

FINE PAGINA

vai a inizio pagina